Home » Rosanna Criscione

Rosanna Criscione

Rosanna Criscione

Nasce a Ragusa dove tuttora risiede.

Ha iniziato la sua carriera artistica da autodidatta,prima come stilista di abiti da sposa, dalla progettazione alla rifinitura di ogni singolo capo e poi,trasferitasi in Toscana, si innamorò dell’arte e delle bellezze architettoniche e paesaggistiche che la circondavano, accostandosi pian piano al mondo della pittura iniziando, anche stavolta da autodidatta.

Tornata a Ragusa, dopo una parentesi durata qualche anno, la voglia di dipingere la spinge a frequentare alcuni corsi atti ad approfondire e sperimentare nuove tecniche. Uno presso un’associazione culturale,”La Piccola Bottega”, dove approfondisce la tecnica dei pastelli. Subito dopo, inizia a frequentare la scuola di pittura “Promotrice delle Arti” e sotto la guida del compianto Angelo Campo,mirabile esempio di professionalità, ottimismo e gioia di vivere, inizia ad utilizzare le varie tecniche (acquerelli, olio, carboncino, etc. etc.) e impara a “giocare con i colori e la luce”, scatenando così nel suo animo l’entusiasmo di continuare a dipingere di più e sempre di più, lasciando che il suo io interiore uscisse fuori attraverso personali composizioni dal vero e trasmettendo su tela la propria concezione del bello, “…per far sì che chi guarda i suoi dipinti abbia una sensazione di ottimismo e positività…”,raggiungendo così lo scopo a cui ha sempre ambito l’artista.

Attualmente è Presidente dell’Ass. culturale “Heritage Sicilia” e coordinatrice per la provincia di Ragusa e vice presidente regionale dell’Accademia internazionale “Città di Roma”.

Dal 2000 ad oggi, ha partecipato a diverse mostre, riscuotendo notevoli successi.

e-mail: criscione@centrostudihelios.it

Hanno scritto di lei

Una forza suggestiva emerge dalle sue nature morte, dai suoi paesaggi fissati in un cromatismo vivido e corposo, come quell’erba d’autunno che campeggia in “Volterra” e che evoca ai nostri occhi il verde che dalla terra a volte ci sorprende nella nostra realtà quotidiana e c’invade con un sapore di prodigio. (Diego Guadagnino)

Gli oli di Rosanna Criscione rimandano a paesaggi romantici dove la natura selvaggia, pittoresca, grandiosa, resta nella sua intatta forza espressiva, mentre l’uomo non è che un semplice spettatore di eventi che trascendono ogni suo controllo.  I paesaggi di Rosanna Criscione assumono contorni sfumati, come percorsi da nuvole, che sembrano onde di mare dalla cui foschia in lontananza si profila Ibla con la maestosa cupola di San Giorgio. Come in un dipinto di Friedrich, la natura ci appare grandiosa, immensa,capace di suscitare nello spettatore meraviglia, stupore, ma anche paura, sgomento per l’incapacità di comprenderla……(Salvatore Parlagreco)

….Questi piccoli quadri, sono un vero e proprio ossimoro artistico. Vediamo perché. Il formato piccolo ingigantisce l’immagine e dà importanza ai dettagli sia architettonici che panoramici, che nel grande formato forse non si imporrebbero con la stessa forza all’occhio dell’osservatore. Ne sono prova ,i particolari architettonici che pongono in primissimo piano l’architettura barocca e che sono la cifra artistica di Rosanna Criscione.

I suoi preziosi mascheroni e le sue volute danno un’impronta di grande suggestione ai portali e ai palazzi visti attraverso le cortine,vere e proprie quinte teatrali,dei balconi che li fronteggiano. Il lavoro sul paesaggio urbano e sulla pietra ci restituisce la simbiosi con la propria terra, una simbiosi condotta sul piano di un rapporto d’amore che esprime positività. Così per i paesaggi e le nature morte, che ci sorprendono per il loro soffuso impressionismo.(Giorgio Sparacino)

Il silente paesaggio mediterraneo tratto dal vero, illumina di luce ogni cosa. (Aldo Albani)

Banca Dati Artisti in Rete

© Centro Studi Helios

Share
Share